Pubblicato da: jjlukich | lunedì, 1 dicembre, 2014

Appartamenti in vendita in via Leonori 97 Roma

Attenzione! Vendono due appartamenti nel condominio di via leonori 97! Prima di comprare fatevi dare copia dei verbali di assemblea condominiale scoprirete che simpatici vicini state per conoscere!!

Pubblicato da: jjlukich | sabato, 22 ottobre, 2011

Leonardo da Vinci

“Si come una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire”

Sì come ferro s’arrugginisce sanza esercizio, e l’acqua si putrefà o nel freddo si addiaccia, così lo ‘ngegno sanza esercizio si guasta”

“Il mezzo più efficace per ottener fama è far credere al mondo d’essere già famoso”

“Quello che è essenziale è perfetto”

“Acquista cosa nella tua gioventù, che ristori il danno della tua vecchiezza. E se tu intendi vecchiezza aver per suo cibo la sapienza, adoprati in tal modo in gioventù, che  a tal vecchiezza nono manchi il nutrimento”

Pubblicato da: jjlukich | martedì, 11 ottobre, 2011

90 BUONI MOTIVI PER ESSERE UOMO

Altra cosetta che mi è arrivata. La metto qui non perché ne condivida appieno i contenuti, ma perché a tratti è divertente e se non la pubblico me ne scordo sicuramente 😉

1.Le conversazioni telefoniche durano in media 30 secondi

2.Le scene di nudo nei film sono praticamente sempre femminili

3.Sai come funziona un’autovettura

4.Una vacanza di 5 giorni necessita una valigia sola

5.La Formula 1 la domenica

6.Non devi eseguire dei monitoraggi sulla vita sessuale dei tuoi amici

7.Le file per andare in bagno sono 80% piu’ corte

8.Riesci ad aprire i vasetti da solo

9.Vecchi amici non ti rompono le palle palle se aumenti o diminuisci di peso

10.Lavanderie e parrucchieri non ti spelano vivo

11.Quando cambi canali, non devi fermarti ad ogni scena di qualcuno che piange

12.Il tuo culo non e’ mai un fattore chiave in un intervista

13.Tutti i tuoi orgasmi sono veri

14.La pancia gonfia dovuta al bere non ti rende invisibile al sesso opposto

15.Non hai problemi se il W.C. pubblico e’ senza la tavoletta per sedersi

16.Non devi trascinarti in giro una borsa piena di roba inutile

17.Puoi andare in bagno senza un gruppo di sostegno

18.Il tuo cognome resta uguale

19.Puoi lasciare un letto d’albergo disfatto

20.Quando viene criticato il tuo lavoro non pensi che i tuoi colleghi ti odiano

21.Puoi finire tutto il tuo cibo

22.Il box auto e’ tutto tuo

23.Non ti becchi delle lodi extra per ogni piu’ piccolo atto di intelligenza

24.Nessuno si domanda se “ingoi”

25.Puoi farti la doccia ed essere pronto in 10 minuti

26.Il sesso significa non preoccuparsi mai della propria reputazione

27.I piani del matrimonio si curano da soli

28.Se qualcuno si dimentica di invitarti, lui o lei puo’ ancora esserti amico

29.Le tue mutande possono costare 10.000 lire per una confezione da tre

30.Nessuno dei tuoi colleghi ha il potere di farti piangere

31.Non devi raderti piu’ in giu’ del collo

32.Non devi sdraiarti vicino ad un culo peloso ogni notte

33.Se hai 34 anni e sei “single” nessuno ci fa caso

34.Puoi scrivere il tuo nome nella neve

35.Tutto sul tuo viso resta del suo colore originale

36.Il cioccolato e’ solo un altro spuntino

37.Puoi diventare presidente della repubblica

38.Puoi goderti un viaggio in macchina in silenzio sul sedile del passeggero

39.I fiori rimediano tutto

40.Non devi mai preoccuparti dei sentimenti degli altri

41.Pensi al sesso 90% delle tue ore trascorse sveglio

42.Puoi indossare una maglietta bianca in un parco acquatico

43.Tre paia di scarpe sono piu’ che sufficienti

44.Puoi mangiarti una banana in un negozio di ferramenta

45.Puoi dire qualsiasi cosa e non preoccuparti di cosa pensano le persone

46.I preliminari sono optional

47.Micheal Bolton non vive nel tuo universo

48.Nessuno smette di raccontare una bella barzelletta sporca quando entri nella stanza

49.Puoi strapparti la maglietta in una giornata afosa

50.Non devi rimettere in ordine l’appartamento se arriva un tecnico per leggere i contatori

51.Non ti senti mai obbligato a fermare un amico dal farsi una sana scopata

52.I meccanici d’auto ti dicono la verita’

53.Non te ne frega un cappero se nessuno se ne accorge del tuo nuovo taglio di capelli

54.Puoi guardare un programma televisivo con un amico in perfetto silenzio senza pensare “E’ incazzato con me”

55.Non interpreti mai male le frasi innocenti che velano il fatto che il tuo amante sta per mollarti

56.Non ti alzi mai di scatto per prendere a sberle le cose

57.La cera calda non arriva mai vicino alla tua zona pubica

58.Hai uno stesso stato d’animo, sempre

59.Puoi ammirare Clint Eastwood senza morire di fame per avere qualche somiglianza

60.Non devi mai tirare dritto davanti ad una stazione di servizio perche’ “fa schifo”

61.Conosci almeno venti modi per aprire una bottiglia di birra

62.Puoi sederti con le gambe divaricate, non importa cosa indossi

63.Stesso lavoro….piu’ soldi

64.Capelli bianchi e rughe rendono interessanti

65.Non devi lasciare la stanza per fare degli interventi d’urgenza al cavallo

66.Vestito nuziale Lire 10.000.000; abito da sposo 1.000.000

67.Non te ne frega niente se ti parlano alle spalle

68.Con 400 milioni di spermatozoi per colpo, potresti raddoppiare la popolazione terrestre in 15 volte, almeno in teoria

69.Non devi guardare voglioso il dessert degli altri

70.La gente non sbircia il tuo torace mentre ti parla

71.Puoi andare da un amico senza portare un piccolo dono

72.Le feste d’addio al celibato sotterrano quelle della futura sposa

73.Hai una relazione normale e sana con tua madre

74.Puoi comperare preservativi senza che il negoziante ti immagini nudo

75.Non devi fare finta di avere bisogno di darti una “rinfrescata” per andare in bagno

76.Se ti dimentichi di telefonare a un amico, quello non andra’ in giro a dire che sei cambiato, che sei diverso

77.Un giorno sarai un vecchio porco

78.Puoi rendere razionale qualsiasi comportamento con un utilissimo “vaffanculo”

79.Se un altro ragazzo arriva ad una festa vestito come te, potresti diventare il suo miglior amico

80.Un bel rutto. E’ quasi atteso di tanto in tanto

81.Non devi mai perdere una opportunita’ sessuale perche’ “non te la senti”

82.Pensi che l’idea di calciare un cagnetto rompiballe sia divertente

83.Se qualcosa di meccanico non ha funzionato, gli puoi dare una martellata e lanciarlo attraverso la stanza

84.Le scarpe nuove non ti tagliano, non ti fanno venire le vesciche o deformano i piedi

85.I film porno sono stati ideati ragionando come tu ragioni

86.Non devi ricordare i compleanni oppure gli anniversari di tutti

87.Se una persona non ti piace non vuol dire che non ci puoi fare una bella scopata

88.Puoi stare tranquillo che i tuoi amici non ti incastreranno mai con un “noti qualcosa di diverso”

89.Baywatch

90.C’e’ sempre una partita trasmessa da qualche parte

Pubblicato da: jjlukich | martedì, 11 ottobre, 2011

Il pensiero delle donne…e degli uomini

Copio incollo una cosa che mi è arrivata da un amico che a sua volta l’ha trovata chissà dove, insomma una cosa che gira per il web e mi pare appropriata alla situazione che sto vivendo 😉

Supponiamo che un tipo di nome Giovanni si senta attratto da una donna di nome Teresa.
Lui le propone di andare assieme al cinema, lei accetta.
I due si divertono. Alcune sere dopo lui la invita a cena e di nuovo stanno bene assieme.
Continuano a vedersi regolarmente e nel giro di poco tempo nessuno di loro vede piu’ qualcun altro.

Una sera, in macchina, rincasando, a Teresa viene in mente una cosa e senza riflettere dice: – Hai pensato che giusto oggi sono sei mesi che ci vediamo ?

Si fa silenzio in auto. A Teresa quel silenzio sembra pieno di significati.

Pensa: (Mi chiedo se gli avra’ dato fastidio che abbia detto questo, forse si sente oppresso dal nostro rapporto; forse crede che io voglia forzarlo a prendersi un impegno che lui non desidera o del quale non e’ molto sicuro).

Ma Giovanni sta pensando: (- Ma guarda, sei mesi…)

E Teresa pensa : (- Ma neanche io sono sicura di volere questo tipo di rapporto. A volte mi piacerebbe avere un po’ piu’ di liberta’, per aver tempo di pensare a cio’ che voglio veramente, per capire la direzione verso la quale ci stiamo muovendo lentamente… voglio dire, verso dove stiamo andando? Continueremo semplicemente a vederci a questo livello di intimita’? Ci muoviamo verso il matrimonio? Figli? Una vita assieme? Sono pronta per questo tipo di impegno? Conosco veramente questa persona?)

E Giovanni pensa: (- …Quindi questo significa che era… vediamo… febbraio quando iniziammo a uscire, che era giusto dopo aver lasciato l’auto dal meccanico, cioe’… vediamo il contachilometri… merda, devo cambiare l’olio alla macchina.)

E Teresa pensa: (- E’ sconvolto. Glielo leggo in faccia. O forse sto interpretando male. Forse vorrebbe di piu’ dal nostro rapporto, piu’ intimita’, piu’ impegno; forse lui ha sentito prima di me che ho delle riserve. Si’, scommetto che e’ questo. Per questo non vuol dire niente dei propri sentimenti. Ha paura di sentirsi rifiutato.)

E Giovanni pensa: (- Devo dire loro di guardarmi di nuovo il carburatore. Non mi importa niente di quello che dicono quegli imbecilli, non va Ancora bene. E questa volta sara’ meglio che non diano la colpa al freddo. Che freddo? Ci sono 30 gradi fuori e questa cosa cammina come un camion dell’immondizia, io pago quei ladri incompetenti un sacco di soldi.)

E Teresa pensa: (- E’ arrabbiato. E io non posso biasimarlo. Anch’io lo sarei. Dio, mi sento cosi’ colpevole, facendogli passare questo, ma non posso evitare di sentirmi come mi sento. Semplicemente non mi sento sicura.)

E Giovanni pensa: (- Probabilmente mi diranno che ha solo tre mesi di garanzia! Si, e’ cosi’, e’ giusto quello che mi diranno quei disgraziati.)

E Teresa pensa: (- Forse sono troppo idealista, aspetto che arrivi il principe azzurro sul suo cavallo bianco quando ho al mio fianco una persona perfettamente comune, normale e buona, una persona con la quale mi piace stare, una persona che davvero e’ importante per me e alla quale io importo. Una persona che soffre per le mie egocentriche fantasie da adolescente romantica.)

E Giovanni pensa: (- Garanzia? Vogliono una garanzia? Gliela do’ io La garanzia, gliela metto nel…)

– “Giovanni!” – dice Teresa a voce alta
– “Cosa?” – dice Giovanni sorpreso
– “Per favore non ti torturare cosi'” dice lei, con gli occhi velati di lacrime, – “Forse non avrei dovuto dirti… O Dio, mi sento cosi’…” e si interrompe singhiozzando.
– “Cosa c’e’?” – dice Giovanni
– “Sono cosi’ stupida” – singhiozza Teresa – “Voglio dire, lo so che non esiste quel principe. Davvero lo so. E’ stupido. Non esistono ne’ cavaliere ne’ cavallo…”
– “Non c’e’ il cavallo?” – dice Giovanni supito.
– “Pensi che sono stupida, vero?” – dice Teresa.
– “Ma no” – dice Giovanni, contento finalmente di avere una risposta certa.
– “E’ solo che… solo che… ho bisogno di un po’ di tempo” – dice Teresa.

C’e’ una pausa di 15 secondi durante la quale Giovanni, pensando piu’ velocemente che puo’, cerca di dare una risposta sensata. Finalmente gliene viene in mente una che puo’ funzionare:
– “Certo, ti capisco” – dice lui.

Teresa, fortemente emozionata, prende la sua mano:
– “Oh, Giovanni, davvero pensi questo?”
– “Cosa?” – dice Giovanni
– “Questo sul tempo” – dice Teresa
– “Ah” – dice Giovanni – “si’, sicuramente…”

Teresa si volta per guardarlo e fissa profondamente i suoi occhi, rendendolo alquanto nervoso per quello che lei gli potra’ dire, soprattutto se ha a che vedere con un cavallo.

Alla fine lei gli dice:
– “Grazie Giovanni”
– “Grazie?” – dice Giovanni

Lui la accompagna a casa e lei si sdraia nel suo letto. Essendo un’anima che si tortura e si tormenta, piange fino all’alba. Intanto Giovanni torna a casa sua, apre un sacchetto di patatine, accende la tele e si immerge istantaneamente nella replica di una partita di tennis tra due giocatori cechi dei quali non ha mai sentito parlare. Una debole voce in uno degli angoli piu’ reconditi della sua mente gli dice che qualcosa di importante e’ successo nell’auto, ma e’ del tutto sicuro che non c’era modo comunque di capirlo, per cui e’ meglio non pensarci.

Il giorno seguente Teresa chiamera’ una delle sue migliori amiche, o forse un paio di loro, e parleranno della cosa per sei ore di seguito. In forma dolorosamente dettagliata, analizzeranno tutto quello che lei ha detto e tutto quello che lui ha detto, ritornando su ogni punto una e piu’ volte, esamineranno ogni parola e ogni gesto per quanto minimo, considerando ogni possibile ramificazione.
Continueranno a discutere il tema varie volte, per settimane, forse per mesi, senza arrivare mai a conclusioni definitive ma senza mai neanche annoiarsi del tema.

Intanto Giovanni, un giorno, mentre stara’ guardando una partita di calcio con un amico, distrattamente dira’:
– Luca, sai se Teresa ha mai avuto un cavallo?

Pubblicato da: jjlukich | giovedì, 25 agosto, 2011

Una Semper: le accise sui carburanti ed altre cosette

Oltre 50 centesimi al litro di benzina + IVA!!

Bollo (MA NON DOVEVA ESSERE ABOLITO CARO SILVIO?!)

Incremento IPT (–> Province)

Imposta sull’RCA (–>Province)

Ricorsi contro le multe: aumenta il diritto da pagare

Pubblicato da: jjlukich | giovedì, 25 agosto, 2011

Appunti per una globalizzazione mancata: 1 giorno di lavoro –> 250 €!

OGNI GIORNO, 250 EURO
L’articolo 186 stabilisce che, se il guidatore non ha causato sinistri, la pena detentiva (la reclusione) e pecuniaria (la “multa” al posto del carcere) può essere sostituita, anche con il decreto penale di condanna, con quella del lavoro di pubblica utilità, se l’imputato è d’accordo. Mentre, chiaramente, la sanzione economica viene comunque versata. Si tratta di una prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere nel campo della sicurezza e dell’educazione stradale soprattutto presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni. Il lavoro di pubblica utilità ha una durata corrispondente a quella della sanzione detentiva irrogata e della conversione della pena pecuniaria ponendo 250 euro a un giorno di lavoro sociale.

Pubblicato da: jjlukich | giovedì, 25 agosto, 2011

Evasori di Assicurazione RCA

Si stima che in Italia girino 3 milioni di veicoli senza assicurazione. Li aggiungiamo alla caccia agli evasori che si vuole intraprendere? Basterebbe incrociare i dati di immatricolazione (il PRA servirebbe a qualcosa) con quelli presenti nelle assicurazioni? Perchè non viene fatto? Troppo complicato? O troppo più semplice aumentare il premio di quelli che pagano e aumentare anche il fondo di solidarietà? Nel frattempo diamo spazio alla libera iniziativa privata: quando vi trovate a che fare con uno di questi senza-RCA fategli subito sottoscrivere una assicurazione sulla vita… POSTUMA!

Pubblicato da: jjlukich | giovedì, 18 agosto, 2011

Bollo di prima immatricolazione

Al momento di pagare il bollo di prima immatricolazione ho scoperto che, in base alla normativa (D.M. 27 dicembre 1997: “periodo superiore agli 8 mesi e fino alla scadenza di Aprile, Agosto o Dicembre“, ci sarebbe da chiedersi come elaborano certe formule :-/), non esiste modo di coprire il periodo canonico di 12 mesi e questo indipendentemente dal mese di prima immatricolazione. Nulla in contrario se non fosse che questo comporta ricadere in un pagamento FRAZIONATO per il quale la tariffa regionale prevede valori a kW più alti (da 2,58 si passa a 2,66 per i primi 100 kW quindi 8 euro in più e poi da 3,87 a 3,99 per i successivi kW). Comprendo che lo Stato/Regione ha bisogno di date certe per gli incassi, comprendo meno perché questo debba essere fatto a mio carico se voglio pagare senza “soprattassa”.

Aggiungo a questo una curiosità per la quale l’agenzia ACI a cui mi sono rivolto per il pagamento ha detto di interessare la Regione Lazio in quanto da essa loro prendono i dati per i conteggi.
La mia auto ha 103 kW per cui: (2,66 x 100) + (3,99 x 3) = 266 + 11,97 = 277,97/12 = 23,164 x 10 mesi (immatricolata a Luglio occorre arrivare ad Aprile) fa un totale di € 231,64 come confermato dal sito dell’Agenzia delle Entrate.
Ora se lo stesso conteggio viene eseguito sul sito dell’ACI o presso le loro agenzie il risultato è di 231,99.

Concludendo: vale la pena di “armare questo casino” per 35 centesimi di euro? Come usava dire il sig. Massimo Alfredo Giuseppe Maria:Tutto questo, per la precisione!” Ricordo inoltre con nostalgia i tempi in cui l’innalzamento del prezzo della benzina di 50 lire finiva su tutti i giornali e telegiornali.

Pubblicato da: jjlukich | lunedì, 15 agosto, 2011

Appunti

Tenuta di Acquafredda – Capitolo di San Pietro – 60 ettari – Roma – Vaticano

Perequazione: 210mila mc – 65mila mq – 1000 appartamenti -in zone da individuare

65.000 mq x 5.000€/mq = 325.000.000 €

Delibera assemblea capitolina n.62 del 5-08-2011

Pubblicato da: jjlukich | martedì, 28 giugno, 2011

600 milioni in cambio di 17 MILIARDI! BELL’AFFARE!

Older Posts »

Categorie