Pubblicato da: jjlukich | mercoledì, 15 aprile, 2009

Mi rendo conto…

… che molti uomini politici e personaggi pubblici, a forza di nascondersi per molti anni dietro a frasi come:  “non è il momento delle polemiche”, “occorre pensare alle vittime” e via così abbiano contribuito ad atrofizzare, in se stessi ed in chi li segue, granparte di quella massa “gelatinosa” che, al contrario di quanto crede la maggior parte, non serve a tenere separate le orecchie.

Quindi, per venire incontro alle ormai ridotte capacità mentali dei suddetti occorre spiegare la vignetta di Vauro, che tanto ha “indignato” e che è  invece molto azzeccata, anzi la più azzeccata di quelle presentate nel corso della puntata di Annozero.

L’aumento di cubatura come inizialmente presentato e spesso spiegato da esponenti del governo sembrava essere un “fatevi la mansarda, sporgetevi fuori dalla vostra casa a sbalzo, insomma edificate come vi pare e fregatevene delle norme” (se poi ce l’avessero fatto leggere e basta, ‘sto decreto sarebbe stato meglio). Infatti, altra cosa che non mi convince, è che ora si fa un gran parlare di inserire l’obbligatorietà o addirittura l’ “inasprimento” delle norme antisismiche nel decreto che, tra l’altro, è stato fortemente limitato nella portata (non più applicabile ai condomini). Ma le norme antisismiche non c’è bisogno di inserirle da nessuna parte, se non dove sono state “messe” negli ultimi anni (a giudicare dai risultati), dato che ogni intervento che vada a gravare su una struttura esistente richiede già il deposito del nuovo progetto strutturale al “Genio Civile”.
Per cui è proprio questa mentalità da “mo te frego io”,  “ma chi se ne fotte” miope nelle conseguenze che porta all’aumento della “cubatura” anche nei cimiteri.
Non dimentichiamo che da inizio anno i morti sul lavoro sono quasi di più delle “ufficiali” (fin’ora) vittime del sisma dell’Abruzzo.

Speriamo di non dover aggiungere ai morti del sisma anche quelli che fra (speriamo) qualche mese inizieranno a lavorare sui cantieri.

vauro090409_71

Non vedo nulla di “scandaloso”, nè la necessità di gridare al mostro o strapparsi le vesti. La vignetta descrive esattamente quanto è accaduto ovunque non si è pensato ai risultati delle azioni. Al contrario, il vento di polemiche che ha sollevato, è tipico di ogni volta in cui, in precedenza, si è tentato di far ragionare il governo e porlo preventivamente davanti ai possibili danni: in questo paese se provi ad avvertire sei una Cassandra, un retrogrado, vuoi impedire la crescita; quando a cose fatte dici “ve l’avevo detto” ti rispondono che non è il momento delle polemiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: